Biografia Ray Manzarek

Nasce a Chicago il 12 Febbraio 1939. Figlio di immigrati polacchi e primo di 3 fratelli maschi, resta influenzato fin da ragazzo dal blues trasmesso dalle radio di Chicago. Ad 8 anni comincia a prendere lezioni di piano , apprendendo le tecniche Jive, Jazz e Stride Piano, ed imparando a leggere le progressioni armoniche.

Dopo il diploma alla De Paul University, nel 1960 Manzarek si iscrive alla facoltà di legge dell’ UCLA, abbandonando però dopo poco tempo gli studi in legge, ed iscrivendosi al corso di cinematografia dell’ UCLA, che combina fotografia, recitazione, scrittura e musica. A seguito di una delusione amorosa, Ray si arruola volontario nell’ esercito americano, ritrovandosi in Thailandiaia, dove presta servizio per un anno e mezzo, ritornando poi all’UCLA.

Al suo ritorno conosce James Morrison, Jim per gli amici, frequentando assieme a lui alcuni corsi; tra i due si instaura subito una profonda amicizia: i 2 parlano di musica, di film, di letteratura, di filosofia, condividendo le prime esperienze psichedeliche.

In questo periodo vengono prodotti da Ray alcuni film autobiografici tutti di eccezionale qualità, in elogio alla sua compagna giapponese/americana Dorothy Fujikawa, intitolati “Induction” ed “Evergreen”.

Durante l’estate del 1965 Ray e Jim si ritrovano sulla spiaggia di Venice; Ray incoraggia Jim a cantare i suoi versi, rimanendo profondamente impressionato dalle parole di “Moonlight Drive”, che Jim gli accenna in riva all’oceano, proponendogli di entrare a far parte della Band dei fratelli di Ray, i Rick and The Ravens.

In estate, mentre la band è alla ricerca di un nuovo batterista per i Ravens, Manzarek viene presentato a John Densmore, suo compagno di meditazione trascendentale. La formazione con Densmore alla batteria auto produce un acetato con canoni di prova, tra le quali figurano le primissime versioni di “Hello I Love you ” e “Moonlight Drive”.

Dopo la dipartenza dei fratelli di Manzarek, Densmore presenta a Manzarek e a Morrison Robby Krieger, che in quel periodo segue i corsi di meditazione trascendentale assieme a lui e a Ray.

Il nuovo gruppo viene chiamato da Morrison “The Doors” , prendendo in prestito una frase di William Blake : “Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe come in realtà è…INFINITO”.

Band
Rick and The Ravens
The Doors
The Doors of the 21st century
Riders on the Storm

Progetti solisti
1973 – The Golden Scarab (A Rhythm Myth)
1974 – The Whole Thing Started With Rock and Roll & Now It’s Out Of Control
1976 – Nite City
1978 – Golden Days And Diamond Nights
1983 – Carmina Burana

Lascia un commento

2014 JamSession © All rights reserved.
chat
sohbet
sohbet
forum